Contenuti

Voi la conoscerete

Un evento speciale in casa editrice con Cristina Comencini e le organizzatrici del Soggiorno Letterario (tra cui Annarita Briganti e Gabriella Grasso).

 

Un'iniziativa esclusiva: i fan più fortunati della pagina Facebook Feltrinellieditore avranno l'opportunità di entrare in casa editrice per partecipare ad un evento esclusivo con Cristina Comencini e le organizzatrici del Soggiorno Letterario (tra cui Annarita Briganti e Gabriella Grasso).

Partecipa all'evento e condividi foto, riflessioni, aforismi sui temi del nuovo libro di Cristina Comencini: la gabbia interiore, la voglia di cambiare, la liberazione dalle proprie catene.
Ci sarà la possibilità di incontrare l'autrice presso la nostra casa editrice!

Nadia, in carcere per un crimine commesso per disperazione e solitudine, trova in questo insolito spazio il modo di ritrovarsi e di riappropriarsi di sé. La gabbia di Nadia non è solo quella tangibile della prigione, ma è anche interiore, sintomo del disagio di una vita segnata da una confessione materna.
Qual è la vostra gabbia? E qual è l’espressione della vostra liberazione?
Basta una parola, una foto, un commento con il quale dirci quali sono le catene vostre, del mondo, della società in cui vivete e di cui volete liberarvi e uno stratagemma per provare a essere più liberi.

Partecipa!

 

Dal 26 marzo in libreria

Sfoglia il nuovo romanzo: "Voi non la conoscete"

 

Ero esclusa dal loro amore, stavo bene. Tutta la vita mi ero sentita così, esclusa dall’amore.

Nadia è in carcere e sta scontando la pena per una rapina, un crimine che ha commesso forse per disperazione, per solitudine, o forse per riappropriarsi di una parte di sé. Più forte del carcere in senso stretto è l’oscura gabbia interiore in cui è vissuta come figlia, come moglie, come allieva di una madre maestra di odio per l’altro sesso. Sdoppiata, cerca ora una nuova, faticosa strada per trovare se stessa e conosceregli uomini, che in realtà ha sempre evitato. Lo fa anche con l’aiuto dello psicologo al quale è stata affidata.
Un rapporto duro, il loro, che ha bisogno di tempo e di pazienza perché lui le si rivela come “il primo uomo che vuole conoscerla”.

 

acquista

 

 

 

acquista acquistaEbook acquistaAmazon acquistaApple

Cristina Comencini su "Voi non la conoscete"


 

LUCY IN UNIVERSALE ECONOMICA

Sara è un’antropologa e la passione scientifica l’ha spesso tenuta lontano dalla famiglia. Franco, che pure l’ha molto amata, ha infine scelto una donna più stabile, più confortevole. I figli hanno conquistato a poco a poco una sufficiente autonomia: Matilde è docile, apprensiva, presentissima al mondo, vorrebbe prendersi cura di tutti e specialmente di Sara; Alex fa l’antropologo come la madre, ma in Canada, con lei oscilla tra aggressività e indifferenza. Un giorno però Sara se ne va, sparisce. Lascia una lettera, nient’altro. Franco, in attesa della spiegazione che gli è stata annunciata, ripercorre le tappe di un matrimonio che non è mai finito. Alex e Matilde, lontani, si parlano e riannodano i legami dell’infanzia, ricordano il dolore della separazione. Sara intanto vive in un tempo diverso dal loro. Sembra guardarli dall’alto di un passato che è il suo, ma è anche il passato di tutti. Lontana eppure vicina come mai prima – la sua fuga si colma progressivamente di senso e di umana magia.
Cristina Comencini scrive con straordinaria ricchezza di accenti la storia di una donna che vuole guardare nel mistero dell’esistere, nei segni che i destini generali lasciano nel cerchio delle famiglie, dentro le rovine che anticipano in realtà una storia nuova.

Cristina Comencini e Fabrizio Gifuni presentano "Lucy" al Salone del Libro di Torino 2013


 

Comencini, Finocchiaro e Bresciani presentano "Lucy" all'Elfo di Milano


 

Cristina Comencini presenta "Lucy"


 

Quando la notte in Universale Economica

È estate, Marina è in montagna con il figlio piccolo, sola di fronte alla propria incapacità di essere la brava madre che dovrebbe e vorrebbe essere. Il suo padrone di casa, Manfred, è un montanaro rude e silenzioso, che nasconde con la ruvidezza il trauma di un doppio abbandono. È come la spiasse. Una notte qualcosa succede nell’appartamento di Marina. Manfred interviene, il bambino è ferito e lui lo porta in ospedale. Da quel momento, si mette sulle tracce di una verità inconfessabile che Marina ha nascosto a tutti, persino al marito. Ma anche lei riesce ad arrivare al segreto di Manfed, e gli fa intendere di aver capito l’abisso della sua fragilità. Da allora in poi, in questa sorta di nudità del profondo, Manfred e Marina sono l’uomo e la donna che si guardano, si sfidano, si desiderano – e forse si vogliono morti, tanto è intollerabile ed estremo il loro desiderare. Dal libro, il film omonimo di Cristina Comencini, con Claudia Pandolfi e Filippo Timi.


Visualizza l'anteprima del libro


Compra su lafeltrinelli.it

 

 

 

Compra l'ebook - Epub

 

Cerca

Links

Se non ora, quando

Siamo un gruppo di donne diverse per età, professione, provenienza, appartenenza politica e religiosa. Raccogliamo appartenenti ad associazioni e gruppi femminili, donne indipendenti del mondo della politica, dei sindacati, dello...

bit.ly/ZOUddL

Cattleya

Sito ufficiale della casa di produzione Cattleya Film and TV Production.

www.cattleya.it

Feltrinelli

Sito ufficiale della casa editrice Giangiacomo Feltrinelli Editore.

www.feltrinelli.it