Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /var/typo3_src-4.0.4/t3lib/class.t3lib_db.php on line 802

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /var/typo3_src-4.0.4/t3lib/class.t3lib_db.php on line 827

Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /var/typo3_src-4.0.4/t3lib/class.t3lib_db.php on line 802

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /var/typo3_src-4.0.4/t3lib/class.t3lib_db.php on line 827

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/typo3_src-4.0.4/t3lib/class.t3lib_db.php:802) in /var/typo3_src-4.0.4/typo3/sysext/cms/tslib/class.tslib_fe.php on line 2853
Cristina Comencini: Matrimoni

Contenuti

Cinema

Matrimoni

 

Una commedia di sentimenti intorno al tema del matrimonio. A Natale, mentre si trova alla stazione per ricevere i parenti, Giulia sale su un treno in partenza abbandonando il marito Paolo e tutti i familiari. La sua fuga provoca una strana reazione a catena...

La vigilia di Natale, Giulia porta ad aggiustare da un rigattiere di Bologna il centrotavola ereditato da sua madre che si è rotto all'improvviso. Non lo sa ancora, ma di lì a poco, il suo matrimonio perfetto con Paolo subirà la stessa sorte. Mentre Bologna scintillante di luci si prepara alla grande cena, Giulia rivede Fausto, un suo innamorato di Trani, la città che ha lasciato giovanissima per sposarsi con Paolo. Un groppo di sentimenti antichi, ricacciati in fondo all’anima, e il suo modo leggero di essere ragazza un po’ provinciale vengono comicamente fuori in quell’incontro. Giulia sente di avere rinunciato a una parte importante di se stessa per costruire quel perfetto matrimonio tanto invidiato da tutta la sua famiglia. Come ogni anno Giulia va alla stazione a prendere il fratello e la sua famiglia che vengono a Bologna a passare il Natale. Alla stazione, nel viavai frenetico della folla natalizia, Giulia guarda da lontano il gruppetto familiare che l’aspetta. Accanto a lei un treno annuncia la partenza. Giulia sale su quel treno senza rendersene conto, come se l’altra se stessa, appena dissotterrata, glielo avesse comandato. Con la sua partenza, a catena, tutte le situazioni sentimentali della sua famiglia- di suo marito che sotto l’apparente razionalità ha desideri d’amore trasgressivi e romantici molto simili ai suoi, dei suoi due figli, della madre e del padre, Vera e  Alessio, separati da quindici anni, della sorella Sandra che si innamora sempre di uomini sposati, di suo fratello Sergio che vive a Trani con moglie, bambini e crede che la moglie ignori i suoi tradimenti - si frantumano, si mischiano, si rovesciano in un frenetico valzer di scoperte, bugie, nuovi innamoramenti. Fino alla scoperta finale, nocciolo dei sentimenti del film e del matrimonio, che porta tutti i componenti della famiglia a capodanno in un albergo sul mare, dove i tre figli scoprono che i loro genitori separati si incontrano clandestinamente da anni come due amanti pazzi ancora d’amore ma incapaci di fare convivere quella passione nel matrimonio. Anche Giulia e Paolo si incontrano di nuovo nell’albergo dell'amore, e in una scena che sembra preludere al loro lasciarsi, si confessano i loro sogni proibiti, le loro debolezze, si amano per la prima volta in modo incerto, precario. Una precarietà  innamorata che è forse la vera strada per rendere definitivo il loro matrimonio.

 

 

Regia: Cristina Comencini. Sceneggiatura: Cristina Comencini. Fotografia: Roberto Forza. Montaggio: Cecilia Zanuso. Musica: Paul Racer, Matt Son. Scenografia: Paola Comencini, Sonia Peng. Costumi: Antonella Berardi

Interpreti: Diego Abatantuono (Paolo), Francesca Neri (Giulia), Stefania Sandrelli (Vera), Claude Brasseur (Alessio), Cecilia Dazzi (Sandra), Paolo Sassanelli (Fausto), Lunetta Savino (Lucia), Emilio Solfrizzi (Sergio), Gigio Alberti (Alberto), Claire Keim (Cathrine), Paoletta Borgo Manero (Roberta), Giovanni Pomponio (Luca).

Produzione: Riccardo Tozzi e Aurelio De Laurentiis per Filmauro, Cattleya e Carrere Television in collaborazione con Telepiù. Distribuzione: Filmauro.

Origine: Italia, 1998. Durata: 102’

 


Cerca

Film in dvd

Ebook Zoom

Audiolibri

Links

Se non ora, quando

Siamo un gruppo di donne diverse per età, professione, provenienza, appartenenza politica e religiosa. Raccogliamo appartenenti ad associazioni e gruppi femminili, donne indipendenti del mondo della politica, dei sindacati, dello...

Cattleya

Sito ufficiale della casa di produzione Cattleya Film and TV Production.

Feltrinelli

Sito ufficiale della casa editrice Giangiacomo Feltrinelli Editore.